Special Raoul Bova – History Life Onlus e L’Alchimista per progetto BORSE DI STUDIO

Speciale Raoul Bova: RACCOLTA FONDI PER PROGETTI BORSE DI STUDIO

Raoul Bova esordisce sul grande schermo nel 1992 con una piccola parte, scelto da Fiorenzo Senese, nel film Mutande pazze per la regia di Roberto D’Agostino. Nello stesso anno lavora nella miniserie TV di Rai Uno Una storia italiana, diretta da Stefano Reali, biografia dei fratelli Giuseppe e Carmine Abbagnale, glorie del canottaggio italiano. Sempre nello stesso anno appare anche nel film Quando eravamo repressi, per la regia di Pino Quartullo.

Il primo ruolo da protagonista lo ottiene con il film del 1993 di Carlo Vanzina, Piccolo grande amore, in cui ha il ruolo di Marco, un maestro di surf che conquista la bella principessa straniera, interpretata da Barbara Snellenburg. Nel 1996 è protagonista del cult poliziesco diretto da Claudio Fragasso Palermo Milano solo andata, in cui ha ruolo del commissario “Nino Di Venanzio” e con il quale ottiene grande popolarità e successo a livello nazionale e internazionale, con Giancarlo Giannini e del film La lupa con Monica Guerritore, tratto dall’omonima novella di Giovanni Verga e diretto da Gabriele Lavia. Interpreta poi il ruolo del vice commissario Breda nella fiction La piovra 7 – Indagine sulla morte del commissario Cattani, e successivamente quella del capitano dei carabinieri Roberto Di Stefano, detto Ultimo nell’omonima miniserie televisiva del 1998 e nel sequel Ultimo – La sfida del 1999. Nello stesso anno ha recitato accanto a Madonna in uno spot pubblicitario della Max Factor, dopo essere stato espressamente richiesto come attore dalla stessa cantante italoamericana. Nel 2001 è protagonista dello sceneggiato Il Testimone, e partecipa al film di Pupi Avati I cavalieri che fecero l’impresa.

Comincia anche a lavorare in alcune produzioni negli USA: nel 2002 in Avenging Angelo con Sylvester Stallone, nel 2003 in Sotto il sole della Toscana con Diane Lane e nel 2004 da co-protagonista in Alien vs Predator. Nel 2003 è protagonista insieme con Giovanna Mezzogiorno del film La finestra di fronte diretto da Ferzan Özpetek. Nel 2004 è ancora protagonista della miniserie tv Ultimo – L’infiltrato, ancora sotto la regia di Michele Soavi. Nel 2006 esordisce nella serie-tv USA A proposito di Brian (con Rosanna Arquette) e in Italia è protagonista nella fiction Nassiriya – Per non dimenticare diretta da Soavi.

L’anno successivo recita con Michael Keaton nel telefilm USA The Company, nel ruolo di Roberto Escalona. Nel 2007 esce in Italia il film Io, l’altro, di cui è attore e produttore. Il film, per la regia di Mohsen Melliti, trionfa al Magna Grecia Film Festival di Soverato come miglior opera prima. Nell’autunno dello stesso anno lo ritroviamo al cinema nel sequel di Claudio Fragasso Milano Palermo – Il ritorno. Nel gennaio 2008 esce il film (campione d’incassi) Scusa ma ti chiamo amore, dove è protagonista per la regia di Federico Moccia. Nello stesso anno prende parte al film diretto da Giuseppe Tornatore, Baarìa, nelle sale nel settembre del 2009.

Nel 2009 è protagonista nel film-documentario Sbirri, per la realizzazione del quale l’attore ha passato un mese con le forze dell’ordine ad assistere ad arresti e retate, in special modo per reati di droga a Milano. Il film vede l’esordio della moglie dell’attore come produttrice. Nel luglio del 2009 presenta al Giffoni Film Festival il corto da lui interpretato e prodotto 15 Secondi, in cui recitano tra gli altri Nino Frassica, Claudia Pandolfi e Ricky Memphis. La regia è affidata a Gianluca Petrazzi. Sempre nel 2009 interpreta il ruolo di Marco Tancredi, protagonista della miniserie di Canale 5, Intelligence – Servizi & segreti. Nel febbraio 2010 torna nelle sale cinematografiche con il film Scusa ma ti voglio sposare, sequel del fortunato Scusa ma ti chiamo amore. Il film, scritto e diretto da Federico Moccia, è la trasposizione cinematografica del libro dello stesso Moccia.

Raoul Bova ha interpretato una piccola parte nel film The Tourist di Florian Henckel von Donnersmarck, che vede protagonisti Angelina Jolie e Johnny Depp. Il film, le cui riprese si sono iniziate nel marzo 2010 in Europa tra Venezia e Parigi, è uscito al cinema il 17 dicembre. Nel 2011 è protagonista di Out of the Night, per la regia di Claudio Macor e della mini-fiction Come un delfino, dove interpreta il ruolo di Alessandro Dominici, ispirandosi alla storia vera dell’ex nuotatore Domenico Fioravanti, che ha visto finire la sua carriera a causa di problemi cardiaci. Sempre nel 2011 è un neuropsichiatra infantile che deve ridare l’esame di maturità in Immaturi, di Paolo Genovese. Nello stesso anno, Bova recita nella commedia di Massimiliano Bruno Nessuno mi può giudicare nel ruolo di Giulio. Nel 2012 viene premiato dalla Sorridendo! Onlus con il premio “Eccellenza nel cinema e nello spettacolo”.

Interpreta il figlio di un “onesto” politico in Viva l’Italia ed è di nuovo il neuropsichiatra Giorgio in Immaturi – Il viaggio. Nel 2013 interpreta la commedia cinematografica Buongiorno papà diretta da Edoardo Leo e in TV torna nei panni di Ultimo nel quarto episodio Ultimo – L’occhio del falco e in quelli di Alessandro Dominici nella fiction Come un delfino – la serie (in cui Raoul Bova esordisce come regista) entrambe trasmesse su Canale 5 mentre a dicembre esce nei cinema la commedia natalizia Indovina chi viene a Natale? interpretata da Bova assieme a Cristiana Capotondi, Diego Abatantuono, Angela Finocchiaro, Carlo Buccirosso, Claudia Gerini, Claudio Bisio, Gigi Proietti e Isa Barzizza e diretta da Fausto Brizzi. Nel 2014 Bova è di nuovo protagonista in televisione con il film tv Angeli – Una storia d’amore diretto da Stefano Reali e interpretato accanto a Vanessa Incontrada e trasmesso a novembre su Canale 5. Nel mese di novembre arriva nei cinema con la commedia Scusate se esisto!, accanto a Paola Cortellesi e Marco Bocci. All’inizio del 2015 è ancora al cinema con la commedia Sei mai stata sulla Luna?, diretta da Paolo Genovese e interpretata accanto a Liz Solari, Neri Marcorè e Sergio Rubini. Ad aprile è di nuovo al cinema, stavolta con un film drammatico: La scelta, diretto da Michele Placido, di cui è protagonista assieme ad Ambra Angiolini ed in seguito, nel mese di giugno, è di nuovo al cinema con una commedia, Torno indietro e cambio vita, diretta da Carlo Vanzina, ed interpretata accanto a Giulia Michelini, Ricky Memphis e Max Tortora.

Nella primavera 2016 è il protagonista e il produttore (con la RB Produzioni) della serie TV di Canale 5 Fuoco amico TF45 – Eroe per amore, in cui è affiancato da Megan Montaner, Romina Mondello ed Andrea Sartoretti.

Nel 2018, dopo aver interpretato il ruolo di Papa Sisto IV nella serie Rai I Medici, è protagonista anche della miniserie di Canale 5, Ultimo – Caccia ai Narcos.