Simona Armenise feat Ares Tavolazzi – Lotus Sedimentations

Dona 10 . 90 

Esaurito

Product Code: N/A Categorie: ,

Descrizione

Simona Armenise, chitarrista e sperimentatrice di Bari, rinnova la sua collaborazione con Ares Tavolazzi, storico bassista degli Area a partire dal secondo album, “Caution Radiation Area” ma anche musicista stimato al fianco di Francesco Guccini, Paolo Conte e molti altri.

Questo disco segue “Oru Kami”, un doppio album in Solo Set di chitarra ed elettronica, pubblicato nel 2016 da Verterecords. La collaborazione è tuttora attiva e si è concretizzata con la registrazione di “Lotus Sedimentations – concept album ispirato alla cultura giapponese con doppia titolazione Inglese – Giapponese, dedicato alla filosofia del Fiore di Loto nella cultura orientale. Il fiore di loto è un simbolo molto antico, la cui caratteristica principale associata, è la purezza, insieme alla capacità di mantenere la propria bellezza in mezzo al fango, dove il fiore di loto nasce e vive. In Giappone e in generale in Oriente, il fiore di loto è legato a chi sta approfondendo la conoscenza di sé stesso attraverso un viaggio nel proprio mondo interiore, un percorso che si dipana attraverso le tracks, unitamente al concetto di stratificazione musicale sempre presente grazie all’utilizzo di loop e sequenze elettroniche, che si fonde con il concetto Buddista di Karma e Reincarnazione, in cui tutto ciò che accade nella vite presenti e passate contribuiscono a determinare l’evoluzione dell’esistenza di ogni giorno, nonché futura.

L’album è un lavoro eterogeneo, in cui troviamo brani in solo di chitarra e loop machine, brani in duo (chitarra & elettronica, basso), brani in trio (chitarra & elettronica, basso e percussioni/batteria).

L’elettronica e la sperimentazione che permeano tutte le tracks, sono intese come un’operazione condotta a 360° dove si alternano sia sequenze realizzate con vari software, synth, che campioni di suoni ripresi ed elaborati, loop machine, ma anche chitarre con accordature non standard suonate con archetto, chitarra baritona, ed elaborazioni varie con l’effettistica a disposizione per gli strumenti. Si spazia da momenti molto lirici strutturati e non, in cui l’interplay fra i musicisti guida l’evoluzione del discorso, a momenti molto strutturati e legati a sequenze elettroniche che conducono il dialogo musicale, tra post-rock, psichedelia, ambient ma anche a sonorità del cosiddetto nu-jazz tipico nordeuropeo.

HASU NO CHIKUSEKI蓮の蓄積(Lotus Sedimentations)

1. HINODE (日の出 – alba):

– I: UCHI DE (家で– nella propria casa/ focolare);

– II: MICHI (道みち– passaggio/apertura);

– III: SENSUI (潜水– immersione);

2. KIMODAMESHI (肝試し– “prova di coraggio” – per misurare forza e resistenza  d’animo);

3. KOKORO (心 – anima/ mente/cuore/ spirito);

4. KIMOCHI DE (気持ちで – in/con sentimento);

5. AME NO KANE’ (雨の鐘– campane nella pioggia);

6. FUSHIGI (不思議 idea di qualcosa di misterioso);

7. YORU (夜 – notte, oscurità).

Informazioni aggiuntive

Peso 0.600 kg