Home Musica Soundtrack Vinili Le Streghe – Piero Piccioni – Edizione Limitata a 300 copie

Le Streghe – Piero Piccioni – Edizione Limitata a 300 copie

 21,90

Disponibile

COD: DML-11-18-ICN-1-3 Categoria:

Descrizione

Film, uscito nelle sale il 22 febbraio del 1967, è diviso in cinque episodi interpretati dall’affascinante Silvana Mangano. “La strega bruciata viva” (“The witch scorched alive”) di Luchino Visconti (1° Episodio): una sera Gloria (Mangano), una famosa attrice, arriva in una località invernale austriaca per trascorrere la serata insieme ad alcuni amici, che non si rivelano però tali: giungono ad approfittare di un malore di lei per toglierle il trucco ed osservare compiaciuti le piccole imperfezioni della diva. Dopo aver scoperto di essere incinta ed avere litigato per telefono col marito, la donna riparte il giorno successivo più turbata di prima. “Senso civico” (“Citizenship”) di Mauro Bolognini (2°episodio): una ricca signora (Mangano) raccoglie un camionista ferito (Alberto Sordi), ma si preoccupa soltanto di non essere in ritardo con un appuntamento. “La terra vista dalla luna” (“the Earth view from the Moon”) di Pier Paolo Pasolini (3°Episodio): Ciancicato Miao (Totò) accompagnato da suo figlio Basciù (Ninetto Davoli), sta cercando una brava donna per sposarsi. Incontra una bella ragazza dai capelli verdi e sordomuta, che appena entrata nella loro baracca, la trasforma in una graziosa casetta. Un miracolo! Un giorno Assurdina (Mangano) muore in un incidente, ma torna sotto le spoglie di un fantasma dai due poverini e, sempre come fantasma, continua ad aiutarli. Morale: essere vivi o essere morti è la stessa cosa. “La siciliana” (The female sicilian) di Franco Rossi (4° Episodio): l’orgogliosa Nunzia (Mangano) provoca una faida. “Una sera come le altre” (“A night like any other”) di Vittorio De Sica (5°episodio): Giovanna (Mangano), una moglie trascurata dal marito (Clint Eastwood), sogna di fare l’amore acclamata in uno stadio pieno di soli uomini. Cinque figure di donna tutte incarnate dalla eterea bellezza di Silvana Mangano, assoluta diva di questa pellicola in continuo equilibrio tra sacro e profano, inferno e paradiso. Gli episodi di Bolognini e Rossi sono praticamente privi di musica: a parte brevissimi passaggi atonali di archi (possibilmente musica di repertorio) nell’episodio di Rossi c’è giusto una ripresa del “tema principale” scritto da Piero Piccioni per l’episodio di Visconti (ricavato dai Titoli di testa del film). Quello di Pasolini è musicato da Ennio Morricone (“Mandolinata” apparve sul lato A del singolo originale italiano etichetta United Artist UA 3113) e successivamente su alcune compilation, mentre gli episodi di Visconti e De Sica sono interamente musicati da Piero Piccioni (il brano “Cha-cha Beat”, dall’episodio di De Sica, fu pubblicato come lato B del singolo italiano United Artist UA 3113) ed una suite dall’episodio di Visconti, venne ri-registrata dall’autore per un’antologia giapponese dedicata alla Musica nel Cinema di Luchino Visconti. I nastri erano conservati negli archivi privati del M° Piccioni e sono stati ritrovati grazie al grande aiuto di Jason Piccioni, figlio del compositore. Due bobine, di cui una stereo ed una mono, conservate fino ad oggi in ottimo stato hanno permesso di realizzare questo sogno discografico. Per “La strega bruciata viva” Piero Piccioni ha scritto un raffinato ballabile, un tema shake per pianoforte, organo, batteria, chitarre e fiati, lo potremmo chiamare “Le streghe shake” ripreso con differenti strumentazioni, e che fa da sottofondo al ballo di Gloria nella lounge dell’Hotel, ammirata e invidiata dagli amici che la circondano. Questo ballabile (molto ricercato ed amato dai fans della Musica da Film nel mondo) è alternato ad un romantico, rarefatto ed un po’ stregato tema d’amore che, senza dubbio, è uno dei temi più belli di tutta la carriera di Piero Piccioni: un motivo di sapore jazzistico, lento, sospeso, quasi sacro per arpa, organo, vibrafono, chitarra, celesta, flauto, contrabbasso. Per l’episodio di Vittorio De Sica, Piero Piccioni ha scritto un romanticissimo tema d’amore a valzer, alternato a marce burlesche di sapore americano. Non manca musica ballabile del periodo come “Cha-cha beat” e la piacevole musica shake con coro femminile. La colonna sonora è brillantemente diretta da Bruno Nicolai e lo stesso Piero Piccioni.

TRACK LIST LP

Side A

01. LE STREGHE (SHAKE) 0:52

02. LE STREGHE (PIANO SOURCE) 1:20

03. LE STREGHE (SHAKE #2) 1:14

04. LE STREGHE (LOVE THEME) 1:22

05. LE STREGHE (SHAKE #3) 2:07

06. LE STREGHE (LOVE THEME #2) 1:09

07. LE STREGHE (SHAKE #4) 1:14

08. LE STREGHE (LOVE THEME #3) 0:34

09. LE STREGHE (SHAKE #5) 0:59

10. LE STREGHE (LOVE THEME #4) 1:05

11. LE STREGHE (SHAKE #6) 1:26

12. LE STREGHE (LOVE THEME #7) 2:53

13. LE STREGHE (SHAKE – FINALE) 3:04

Side B

01. LE STREGHE (WALTZ) 0:41

02. LE STREGHE (GOGO GIRLS CHOIR) 1:54

03. LE STREGHE (WALTZ #2) 1:49

04. LE STREGHE (FANCY MARCH) 1:11

05. LE STREGHE (WALTZ #3) 1:43

06. LE STREGHE (FANCY MARCH #2) 1:04

07. LE STREGHE (CHA-CHA BEAT – LONG VERSION) 3:25

08. LE STREGHE (FANCY MARCH #3) 1:03

09. LE STREGHE (WALKING THEME) 3:10

10. LE STREGHE (FANCY MARCH #4) 1:15

11. LE STREGHE (WALTZ #4 – FINALE) 2:38

Questo sito si serve dei cookie per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con L'Alchimista. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi